P1000687.jpg

LA STORIA DEL CASTELLO 

Dai Conti di Castelborgo a Giacomo Stupino

Nell’entrata del Castello possiamo trovare riprodotti gli stemmi delle famiglie nobiliari che lo hanno abitato:

dai Cissone ai Bongiovanni di Castelborgo, dai Candiani ai Riccardi-Candiani. Per chi fosse interessato esponiamo un breve riassunto di una storia che ormai dura da quasi 300 anni….

  • Famiglia Cissone

    Conti di Castelborgo

    Signori di Cissone; Consigliori di Monforte 

     
    Inquartato d'oro e di rosso, ogni punto alla testa d'agnello, strappata, dell'uno nell'altro.  
  • Famiglia Bongiovanni

    Conti di Castelborgo

    D'azzurro, alla fascia alta, accompagnata in capo da tre stelle ordinate in fascia, in punta da un agnello, sdraiato nella pianura, il tutto d'argento. 

La famiglia Cissone


1735 | Giovanni Antonio Cissone, avvocato e principe del foro di Torino, era celibe, fortunato, intelligente ed ambizioso. 
Il 9 marzo 1735 a Torino  il re Carlo Emanuele investì Giovanni Antonio Cissone del quartiere di Santa Maria appartenente alla giurisdizione della città di Alba e dell'antico feudo di Santa Vittoria d'Alba; questo gli darà diritto di diventare Conte di Castelborgo con reversibilità per suo nipote Manfredo.

La famiglia Bongiovanni

1735 | Manfredo Bongiovanni, grazie alle donazioni dello zio,  inizia la costruzione del Palazzo nobiliare che diventerà poi  il Castello di Neive. Egli era uno dei proprietari terrieri più ricchi della zona, risultano a lui intestate più di 500 “giornate” piemontesi (200 ettari). 
E’ considerato il fondatore della casata dei Castelborgo. 

 

P1001005.jpg

La costruzione del Castello

Il 1753 è l’anno che risulta sulle iscrizioni marmoree  nella cappella interna del Castello. 
Pensiamo quindi che la costruzione del Castello, dopo 15 anni di lavori, fosse terminata. 
In esse troviamo citati  sia Giovanni Antonio Cissone che Manfredo Bongiovanni

PERSONAGGI E TAPPE STORICHE

Manfredo Bongiovanni

1705-1760

Era figlio di Ludovico Antonio Bongiovanni e di Vittoria Margherita Cissone

Nel 1796  Napoleone arriva ad Alba, la conquista e di lì a Canelli attraverso la parte bassa di Neive.

Camillo di Castelborgo

1802 - 1862

Egli ebbe una prima moglie, Giuseppina di Villastellone,

senza figli.

Per alcuni anni, i beni dei Castelborgo vennero gestiti dal famoso Conte  Camillo Candiani

di Olivola. 

Guido

Riccardi-Candiani

1886 - 1970

Nel 1915 sposa Anna Miglioretti di San Sebastiano e di Bourcet, famosa famiglia di antiche origini.

Giacomo Stupino

1900 - 1970

Nel 1963 Giacomo Stupino,

con i fratelli, acquista il Castello e parte dei suoi terreni.

Castello di Neive

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube

Castello

Sede e Cantine storiche

Via Castelborgo 1

12052 | Neive - Italy 

 

Uffici e Cantina 2

Corso Romano Scagliola 205

12052 | Neive - Italy 

 

La Casetta del Castello

Piazzetta Demaria 1

12052 | Neive - Italy

© 2020 Castello di Neive Azienda Agricola   |   Partita iva: 08275020017    |   Privacy Policy   Cookie Policy  |  Credits

logo ocm.png